La nuova frontiera del turismo

Turismo Digitale

Cosa significa turismo digitale

Immaginate di poter esplorare alcune delle meraviglie naturali e culturali che il mondo ha da offrire, come il pittoresco lago di Como, le affascinanti Cinque Terre, i suggestivi borghi toscani e la storica Roma. E poi, immaginate di poter entrare in una villa palladiana, come la magnifica Villa Barbaro, partendo dal portico, salire al Piano Nobile, ammirare la Sala di Bacco, superare il Tribunale d’Amore per poi scoprire la Sala dell’Olimpo e la Sala del Cane. Può, questa esperienza, sostituire la bellezza e l’emozione di un viaggio a Maser per ammirare un’opera architettonica unica come la Villa Barbaro, riconosciuta patrimonio dell’Unesco dal 1996? No, non scherziamo! 

La corretta domanda che dobbiamo porci è: può un viaggio virtuale come quello appena descritto avvicinare i fruitori dell’esperienza virtuale alle opere di Andrea Palladio, può far nascere il desiderio di viaggiare per vivere l’esperienza di vedere dal vivo l’opera dell’architetto veneziano? Si (ma ancora non basta).

Villa Barbaro
volo

Vanilla Innovations realizza spazi spazi virtuali organizzati per poter consentire a cantine vitivinicole, frantoi, importatori, commercianti e tutta la filiera legata alla produzione e commercializzazione del vino, dei prodotti alimentari e del turismo esperienziale di promuovere i propri vini, gli oli e i propri territori ad un pubblico nuovo: millenials ed appartenenti alla ‘’Generazione Z’’. Uomini e donne, ragazzi e ragazze, che si avvicinano al metaverso senza alcun preconcetto comprendendone appieno il valore.

Al contempo un nuovo modo per interagire con i clienti business di tutto il mondo ed un nuovo tipo servizio che può arricchire l’offerta di aziende e consorzi garantendo la possibilità di far arrivare la loro voce ovunque nel mondo.

Fino ad ora però abbiamo semplicemente descritto uno spazio virtuale, un metaverso e poco di più. Quindi cosa trasforma tutto questo in turismo digitale?

La risposta è la presenza umana di esperti storyteller,  di sommelier, di architetti, paesaggisti e quant’altro: persone che accolgono gli ospiti al loro arrivo e le guidano alla scoperta del territorio, all’assaggio di un vino (arrivato per tempo via delivery o corriere) o una birra. Persone che sanno trasformano parole in fiabe e immagini in una esperienza a tutto tondo destinata a rimanere nella memoria per lungo tempo. Questo è ciò che noi definiamo turismo digitale.

Un viaggio che non finisce mai

“Alcuni viaggi iniziano sull’impronta di un sogno, altri nell’urgenza di contraddirlo.” Scrisse la scrittrice americana Anaïs Nin e pur sapendo di commettere sacrilegio vorrei aggiungere qualcosa a quella frase: “Noi viaggiamo perché non sappiamo e non vogliamo fare altro e il nostro viaggio ci porta sempre avanti”.  

E’ questo desiderio sfrenato di andare oltre che ci ha spinto, fra i primi, a credere nel turismo digitale come strumento di promozione, come scoperta, come viaggio interiore. Oggi persone da ogni dove scoprono il lago di Como, l’Oltrepò pavese (dove si trova una nostra cantina virtuale) ed assieme al territorio scoprono i sapori ed i profumi che lo contraddistinguono.

E’ emozione allo stato puro

Fabio Sarti

CEO @Vanilla Innovations

Fabio Sarti

Contattaci

vanilla-innovations-woman-at-work